Traduci

itenderuestr
D&W 8th Age
Razze - Arctica
Gli Arctica, i Messaggeri dell'Inverno
In un tempo molto remoto, quando la razza degli Uomini era ancora giovane, il mondo fu squassato da una grande guerra. Esseri immortali, il cui nome oggi è solo leggenda, combatterono in cielo ed in terra, portando ovunque morte e distruzione. Da una parte stavano gli Aesir, conosciuti anche come Luminosi o Venerabili, il cui volere guidava il destino del Mondo. Dall'altra gli Shra: esseri oscuri e misteriosi portatori di distruzione. Nessuno dei contendenti poteva essere sconfitto, poichè entrambe le razze erano immortali e unite da un comune destino: Luminosi ed Oscuri formavano infatti un tutt'uno ed essi erano legati in vita come in morte. La guerra continuò, terribile e senza fine. Essa avrebbe portato le due stirpi all'estinzione e il Mondo alla caduta, se i Nephilim non avessero trovato il modo di porre fine ad essa.
Consapevoli del proprio destino, spaventati dalla morte di cui conoscevano l'essenza, gli Aesir fecero uso dei propri poteri per aprire una breccia fra il loro mondo e un'altra dimensione, relegando oltre i confini del cielo i propri nemici. E così gli Shra furono incatenati nell'Abisso, le porte di Sargass furono sigillate e la Guerra ebbe fine. Tuttavia il destino degli Aesir era legato a quello dei loro avversari. Quando i portali dell'Abisso si chiusero, come lacrime ghiacciate essi caddero dal cielo, la loro luminosità si spense nella caduta e le loro anime furono disperse ed intrappolate nel ghiaccio azzurro della terra dell'eterno inverno. E lì essi giacquero per i millenni a venire. Il sole sorse illuminando la venuta dell'uomo, grandi regni caddero e finirono nella polvere, la ruota delle epoche continuò a girare, mentre essi dormivano, nelle profondità della terra, dimenticati da tutti.
Nel lungo sonno essi dimenticarono la propria origine: erano simili a divinità un tempo, ma di ciò non restava che un tenue bagliore nel profondo del loro cuore ghiacciato. Il loro essere mutò, l'usbergo che conteneva la loro anima divenne fragile come ghiaccio, vulnerabile come il corpo dei mortali. L'immortalità li abbandonò, ma essi non conobbero la morte, poichè quando il loro corpo si disfaceva l'anima andava alla ricerca di un altro per perpetuarsi all'infinito. Di ciò che erano un tempo restò solo una maledizione: dal ghiaccio essi sarebbero sorti ogni volta che il portale dell'Abisso si fosse dischiuso permettendo ai demoni di entrare nel mondo, poichè essi con gli Shra formavano un tutt'uno e solo con la caduta dell'ultimo Oscuro la loro stirpe avrebbe avuto la pace.
E così, nel corso dei secoli, essi divennero annunciatori di sventura: difatti ogni qualvolta, nel corso delle ere, l'Abisso si aprì, essi comparvero nelle terre ghiacciate. I mortali diedero loro il nome di Arctica: esseri con la pelle fredda e del colore del ghiaccio, con occhi rossi come braci e voci stridenti come urla di gabbiani. Impararono ad isolarsi dalle altre razze, a vivere nascosti, odiati e temuti per la loro diversità. Pur non rimembrando il loro passato essi sentivano di non essere parte di questo Mondo. Dotati di innati poteri magici, si stabilirono nella landa di neve e gelo lontana dalle terre umane: lì, con i loro poteri, ersero una città chiamata Keram, i cui palazzi emergevano dal ghiaccio ogni qualvolta essi si risvegliavano dal sonno.
Per lunghi anni nessuno li vide più e di loro non rimasero che canti nelle taverne, al caldo crepitare del fuoco. Ma all'inizio della nuova era qualcosa scosse i portali dell'Abisso e fra neve e gelo si udirono voci sconosciute. I Messaggeri dell'Inverno tornarono a camminare ancora
Skill Cap Max:
5000.0
Il massimo valore real (ovvero non condizionato dalle stat) raggiungibile da ogni singola skill è di 100.0 senza considerare nessun modificatore (come ad esempio l'utilizzo di anelli o vesti magiche).
Allineamento:
Legale
Karma:
Positivo
Caratteristiche
Per coloro che appartengono a questa razza è vietato avere karma negativo e/o essere assassini.
Chi vorrà modificare il proprio stato dovrà presentare un background adeguato a quello dello shard che verrà valutato e approvato dai Game Master Ambientatori. Tramite il background sarà possibile modificare eventualmente anche il nome e la razza del proprio personaggio. Il cambio non potrà essere richiesto nuovamente prima di 4 mesi.
Evoluzione
La razza degli Arctica può evolvere l'abilità lavorativa dello Stagnino, guadagnando +1.0 per ogni livello di Evoluzione. Contemporaneamente fortifica la propria resistenza, guadagnando un bonus di +1 per livello come armatura naturale. Possiede una rigenerazione del mana proporzionale all'Evoluzione.
La sua abilità innata gli permette di evocare una tempesta contro i suoi avversari, rallentandoli ed infliggendo loro del danno.
Cavalcatura Razziale: LUPO dei GHIACCI
Città: KRISELIA